LA MOSTRA

Facevo il giardiniere e sono diventato Brick Artist. Il segreto? Creo emozioni.”

Riccardo Zangelmi

Una mostra che è un inno alla gioia: un mondo un mondo colorato e fantastico, capace di coinvolgere e far sognare grandi e piccini. 

Riccardo Zangelmi, primo ed unico LEGO® Certified Professional italiano in un ristretto gruppo di sole 19 persone nel mondo, torna in questa occasione ad esporre negli spazi della Fondazione San Carlo, presentando un evento personale per la prima volta in una chiesa pubblica.

La mostra è composta da 43 opere realizzate con quasi 1.000.000 di mattoncini colorati, e, secondo le intenzioni dell’artista, rappresenta un vero e proprio progetto creativo costituito da oggetti, ricordi e fantasie legati al mondo dell’infanzia, con l’obiettivo di far riscoprire il bambino che si nasconde ancora in ognuno di noi.

Siamo infatti guidati nel percorso da coinvolgenti sculture raffiguranti oggetti dell’infanzia e animali fantastici, che ci afferrano e ci trascinano in un mondo e un tempo, in cui noi stessi grazie ai mattoncini colorati avevamo la libertà di creare quello che la nostra fantasia ci suggeriva dando forma alla nostra immaginazione.

Simbolo di Brick Art l’opera “FLY”, simbolo della voglia di far volare i propri pensieri lontano, proprio come un aeroplanino di carta. 

Le opere d’arte raffigurano oggetti di vita quotidiana: dai cibi, come la mela e la pera, alle manie delle donne, come la borsetta e le scarpe. 

Un mood forever young stupirà con quadri scenici surreali: nel percorso si manifesteranno scoiattoli colorati alla ricerca non di nocciole, ma di piccoli cuori rossi (opera “Take Love”); un coniglio spunterà da un enorme cappello (opera “Magic Bunny”); una capra a pois mostrerà i suoi occhiali da sole (opera “Goat Different”); ci si potrà divertire ad acchiappare bolle di sapone giocando con l’opera “Acqua e Sapone” .

Oltre alle rappresentazioni in dimensione reale, il pubblico potrà ammirare mosaici in LEGO ®. Lego come “Grida la creatività” – dove la donna raffigurata dà voce a un mondo di bolle coloratissime – e installazioni giganti di animali raffigurati in versione fantastica. Da “Lillo”, il coccodrillo intento a gustarsi un buon gelato, agli “Hippo Wash”, i due ippopotami nella vasca da bagno, fino a “Unicuore”, l’unicorno, una delle star della mostra.

ATTENZIONE: tutte le opere potranno essere fotografate e gli organizzatori invitano a scattare dei selfie creativi e divertenti da condividere sui social della mostra. 


L’ARTISTA

Nato a Reggio Emilia nel 1981, Riccardo Zangelmi, dopo aver giocato come molti  bambini del mondo con i mattoncini LEGO® nel periodo dell’infanzia,  vi si è riavvicinato all’età di 30 anni. Quando si è reso conto che la passione coltivata fin da bambino poteva diventare parte integrante della sua vita; decide così di abbandonare il precedente impiego e di dedicarsi completamente a inventare e realizzare vere e proprie opere d’arte in mattoncini.

Nel 2016 la sua abilità è riconosciuta da The LEGO® Group che, dopo una selezione, gli concede il titolo di professionista certificato, facendolo rientrare nella ristretta cerchia dei 19 LEGO® Certified Professional nel mondo che possono fregiarsi di questo riconoscimento.

Negli ultimi anni, oltre ad aver lavorato su commissione per alcuni dei più noti brand italiani ed internazionali, ha iniziato un percorso espositivo che lo ha portato ad esporre presso il Triennale Design Museum e Palazzo Pirelli di Milano, al Museo MAR di Ravenna per approdare oggi alla Fondazione San Carlo con la sua mostra personale.